Cura e manutenzione del materasso in Lattice

Il materasso in Lattice è un prodotto a cui vanno dedicate particolari cure ed attenzioni altrimenti potreste ritrovarvi con sgradite sorprese. Ecco come igienizzare, girare, pulire, eseguire operazioni di rotazione periodica del materasso in Lattice per non esporlo a usura localizzata con aree schiacciate. 

Premettiamo che nonostante il materasso in Lattice si abbini in maniera ottimale alle Reti a Doghe con movimentazione elettrica noi lo consideriamo un materiale che ormai ha fatto il suo tempo, nuovi prodotti con lastra polifunzionale specializzata a multi strati comformati ergonomicamente (come per esempio il nuovo materasso Bioforma in Memory Space a 3 strati) assicurano una migliore ergonomia e durata nel tempo.

Consigli tecnici da i nostri professionisti

 

La sicurezza prima di tutto

 

Fate attenzione, quando estraete dal materasso una lastra in lattice evitate il contatto diretto con la pelle (potreste essere allergici), utilizzate dei guanti in gomma, e soprattutto usate una mascherina per evitare di respirare eventuali particelle che si possono staccare dalla lastra. Se vedete che la lastra non è più diritta ma presenta grandi deformazioni o dei profondi avvallamenti al centro, o peggio ancora si sta sgretolando, significa che è tempo di sostituire il materasso, evitate di pulire ed acquistatene uno nuovo possibilmente sfoderabile.

 

Prima di eseguire questi interventi “fai da te” è bene ricordare che li eseguite a vostro rischio e pericolo: se non ne siete sicuri, non avete manualità, o in caso di qualsiasi altro dubbio non fatelo! Sarà necessario fare intervenire una persona esperta onde evitare danni a voi ed alle vostre cose, in ogni caso non ci riteniamo responsabili per qualsiasi danno che potreste aver causato eseguendo questi suggerimenti.

 

La manutenzione del matrasso in lattice

 

Avere buona cura del proprio Materasso in Lattice ne allunga la vita e lo manitiene sano più a lungo nel tempo. Come tutti i materassi è soggetto ad usura nel tempo, allora vediamo come curarlo per mantenerlo sempre sano ed ottenere un’usura il più possibile uniforme.

 

Se desideri approfondire l’argomento trovi tutte le informazioni raccolte nelle aggiornatissime dispense della nostra Guida Pratica alle Reti a Doghe.

 

Almeno una volta alla settimana, bisognerebbe aerare la stanza da letto con il materasso privo di coperture (meglio se con la fodera aperta), in modo da consentire l’eliminazione del calore residuo e l’evaporazione dell’umidita’ residua dispersa dall’organismo durante il sonno.

 

Ogni 15-20 giorni, o al massimo ogni mese, il materasso in lattice ed in gomma andrebbe ruotato sotto-sopra e testa-piedi per poter consentire l’ottimale aerazione della fodera, delle imbottiture, della struttura nel suo complesso, e per consentire una usura uniforme soprattutto quando viene utilizzato su una rete a piani reclinabili.

 

Le lastre interne dei materassi in Lattice o in Memory non possono venire lavate in acqua!

 

Occorre fare molta attenzione:

  • il materasso in Lattice non va MAI bagnato altrimenti si corre il rischio che si sgretoli!
  • il materasso o il guanciale in Visco-elastico (Memory) non va MAI bagnato altrimenti si taglia e potrebbe rompersi.

Materassi: Cura e manutenzione del materasso in Lattice. Come igienizzare, girare, pulire.
Materasso con fodera Siver Active

 

NON ESEGUIRE LE OPERAZIONI DI ROTAZIONE PERIODICA DEL MATERASSO LO ESPONE AD UN’USURA LOCALIZZATA CON LA FORMAZIONE DI AREE PIU’ SCHIACCIATE RISPETTO AD ALTRE. QUANTO PIU’ TEMPO SI PASSA A LETTO E PIU’ E’ ELEVATO IL PESO DELL’UTILIZZATORE, TANTO PIU’ E’ IMPORTANTE ESEGUIRE QUESTE OPERAZIONI.

 

Ecco cosa devi fare esattamente

 

  • Ricordare che qualsiasi materasso schiumato non è un materasso a molle, in particolare non è possibile pretendere che un lattice abbia le stesse caratteristiche e la stessa durata delle molle in acciaio, entro qualche anno probabilmente si affosserà.

 

  • E’ buona norma far arieggiare il materasso, in particolare dopo l’acquisto.

 

  • Non esporre il materasso a fonti di calore o direttamente al sole.

 

  • E’ importante usare una rete a doghe per dare la corretta ventilazione al materasso e non causare deformazioni nei fianchi e nel mezzo.

 

  • Non trasportare il materasso per le maniglie. Esse sono generalmente più che altro un ornamento e comunque potrebbero non portare l’intero peso, soprattutto con materassi in Lattice molto pesante come il Lattice Firm.

 

  • Per una migliore protezione, si consiglia di foderare subito il materasso e fare uso del coprirete (solo su rete fissa), per ripararlo da qualsiasi inconveniente. Se lo utilizzate su una rete a movimentazione elettica evitate il coprirete, potrebbe impigliarsi durante la movimentazione causando problemi alla rete o ai suoi accessori.

 

  • E’ importante voltare il materasso testa-piedi ogni 15-20 giorni, e sotto-sopra almeno ogni cambio di stagione, affinché si assestino i materiali interni.

 

  • Si consiglia di non usare dispositivi di pulizia a vapore per igienizzare il materasso poiché potrebbero inumidirlo all’interno in quanto il lattice è un materiale igroscopico, a contatto con l’umidità tende ad indurirsi irrimediabilmente.

 

  • Affinché la fodera del materasso mantenga le caratteristiche originali, si consiglia il lavaggio in pulitura specializzata e di eseguire attentamente le norme di lavaggio specificate.

 

  • Piccole imperfezioni nella forma e nell’aspetto avvalorano in modo inconfondibile un processo di lavorazione assolutamente artigianale.

 

Una cosa da ricordare

 

Si ricordi che il lattice è un materiale igroscopico, assorbe l’umidità prodotta dal corpo durante la notte così nel tempo tende a seccare ed a perdere elasticità. Non importa se il nostro materasso 10 anni fa era un prodotto di marca bellissimo e che abbiamo strapagato: ha fatto la sua vita e non ha più la stessa elasticità e portanza di quando era nuovo, facciamocene una ragione. Ad occhio non sembra cambiato ma se lo paragonassimo ad un prodotto nuovo noteremmo subito la differenza. Se non soffriamo di particolari disturbi ma dovesse capitare di risvegliarsi spesso con uno strano dolore alla spalla o all’anca significa che probabilmente il materasso potrebbe aver perso la sua elasticità ed è arrivato il momento di cambiarlo (per sicurezza consultiamo comunque anche il nostro medico curante).

 

Quanti anni ha il tuo materasso?

 

Se desiredi un materasso sempre al massimo delle proprie caratteristiche non puoi pensare di telerlo ed utilizzarlo per dieci anni senza mai cambiarlo, specie se è in Lattice! Se ti corichi sul letto mediamente per 8 ore al giorno, non intendo solo per dormire ma anche per sdraiarti un po’ (e ti assicuro che 8 ore sono una stima per difetto se consideri tutte le volte che utilizzi il letto) in 10 anni avrai utilizzato il materasso per 1’216 giorni continuativi, milleduecentosedici, che sono ventinovemilacentottantaquattro ore, significa 3 anni e 4 mesi di fila!

 

Come potrebbe il materasso non risultare compromesso?

 

3 commenti su “Cura e manutenzione del materasso in Lattice

  1. Durante il period di manutenzione della fodera del materasso e possibile dormire comunque proteggendolo con coprimaterasso?

  2. Bell’articolo, molto utile! Stavo facendo le mie belle letture di post pre-nanna, dove lasciare qualche commento, quando ho letto questo articolo! Grazie delle dritte!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attenzione: per poter inviare il tuo commento devi risolvere la seguente operazione matematica (anti-spam) Hai superato il limite di tempo consentito per inserire il codice di controllo. Aggiorna il codice.