Come funziona un meccanismo per doghe elettriche

Le reti a doghe elettriche sono comode e funzionali, vi siete mai chiesti come il meccanismo nel motore riesce a sollevare le sezioni del piano di rete? In commercio esistono di diverse tipologie di motore.

Okimat 2 SL
Attuatore doppio

Abbiamo deciso di utilizzare questi attuatori doppi perchè secondo la nostra esperienza sono molto affidabili e potenti.

 

I piani di rete equipaggiati con questi particolari motori si sollevano tramite un pistone presente nel blocco motore che spinge le leve meccaniche, e si abbassano per caduta, ritraendo gradatamente il pistone.

 

Meccanismo di spinta interno al motore
Meccanismo di spinta interno al motore

Un blocco motore di questo tipo non costituisce meccanicamente un corpo unico con la rete (nel senso che non vi è un fissaggio tramite viti o connessioni dirette agli ingranaggi) questa caratteristica lo rende facilmente removibile senza la necessità di dover smontare il piano di rete, quindi in caso di guasto è possibile rimuoverlo a mano, in pochi secondi, e senza attrezzi, per continuare a dormire sul proprio letto.

 

Per meglio comprendere il funzionamento di questa meccanica abbiamo realizzato un video del motore in movimento a sportello aperto. Da notare inoltre i particolari rulli sui punti di spinta applicati alle leve (caratteristica tecnica non presente su tutte le reti elettriche in commercio) che preservano il meccanismo da un’usura, che in casi di intenso utilizzo, potrebbe risultare precoce a causa dello sfregamento, gravato dal peso dell’utilizzatore, dalla leva sul pistone.

 

 

Quello che potete vedere in azione nel video sopra è un motore Duomat 5, modello ormai fuori produzione e per quanto ci riguarda, sostituito dal compatibile e più performante motore doppio.

 

Precisiamo che tutte le parti meccaniche delle nostre reti presentano delle tolleranze costruttive che devono essere considerate normali.

 

Per approfondimenti sul funzionamento degli attuatori doppi e’ possibile leggere il nostro contributo su come funziona un motore per rete a doghe elettrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attenzione: per poter inviare il tuo commento devi risolvere la seguente operazione matematica (anti-spam) Hai superato il limite di tempo consentito per inserire il codice di controllo. Aggiorna il codice.