Come inserire una Base Rete Elettrica in un letto pre-esistente

Ci viene spesso chiesto se sia possibile sostituire le vecchie reti o basi a doghe inserendo reti a doghe elettriche in letti pre-esistenti, anche in ferro battuto, oppure se sia necessario acquistare un letto nuovo.

 

Normalmente si può fare!

 

La buona notizia è che questa operazione è possibile, noi  abbiamo già sostituito vecchie reti più volte, l’importante è che una volta estratte dal letto le reti pre-esistenti, nel perimetro interno ci sia lo spazio per inserire le reti nuove, e che sotto al letto ci sia un minimo di spazio per la meccanica della rete elettrica.

 

Letto con nuove Reti Elettriche
Letto con nuove Reti Elettriche

 

Non importa se il letto è in ferro oppure in legno, devi solo valutare lo spazio perimetrale interno che è generalmente variabile, per un letto matrimoniale da 160×190 cm. fino a 160×200. In alcuni casi è possibile trovare uno spazio interno di 170×200 cm.

 

Prendi un metro ed inizia a misurare

 

Misura la rete pre-esistente, già questo dovrebbe essere sufficiente per stabilire la misura della nuova rete. Se noi che la rete ha una misura fuori standard, al fine di stabilire una misura standard inseribile, misurerai anche lo spazio interno al letto che generalmente è leggermente più ampio rispetto alla rete che viene ospitata, infatti tra la nuova rete e la struttura del letto ci deve essere una tolleranza in quanto sebbene le nuove reti siano perfettamente diritte, il vecchio letto potrebbe non esserlo, e misure troppo precise potrebbero ostacolare o rendere impossibile l’inserimento della nuova rete.

 

Capire quale possa essere misura standard del perimetro della nuova rete da inserire nel tuo letto in sostituzione alla vecchia è molto importante perchè  sono disponibili reti in diverse misure predefinite.

 

Letto con nuove Reti Elettriche e Materassi
Letto con nuove Reti Elettriche e Materassi

 

Scelta della nuova rete e relativi vantaggi

 

Aquesto punto sceglierai se optare per una rete su unica struttura matrimoniale a doppia piazza, oppure per due reti singole da unire con appositi ganci e fascette di unione.  Indipendentemente dal tipo di rete entrambe hanno generalmente le due piazze regolabili separatamente, ed a secondo della tipologia scelta i vantaggi ottenuti saranno diversi.

 

Unica rete matrimoniale

 

Se per il tuo letto matrimoniale sceglierete una rete a doppia piazza su unica struttura sappie che:

  • sotto al letto avrai solo le 4 gambe sugli angoli più 1 centrale;
  • sarà più complicato trasportarla ed installarla perchè molto grande e più pesante;
  • le due piazze saranno movimentabili anche separatamente (o in sincro tramite unione dei due motori) ma non sarà possibile avere due tipologie diverse di rete in un unico letto, come per esempio una elettrica assieme ad una fissa o manuale, dovranno essere due piazze identiche;
  • se in futuro vorrai riutilizzarla la potrai usare solo in un altro letto matrimoniale.

 

Due reti singole separate

 

Se per il tuo letto matrimoniale sceglierai di affiancare due reti singole sappi che:

  • sotto al letto avrai 8 gambe e quindi la struttura risulterà più robusta;

  • sarà più facile e leggero trasportare in casa e posare due reti singole;
  • potendo a contare su più misure disponibili sarà possibile creare dei fuori misura in larghezza combinando le due reti, anche in misure diverse;
  • le due piazze saranno movimentabili separatamente (o in sincro tramite unione dei due motori) sarà anche possibile posarne una elettrica ed una fissa o manuale, oppure sostituirne una delle due in futuro, inoltre le due piazze potranno anche avere misure diverse in larghezza, per esempio si potrà creare il letto a due piazze posando una rete elettrica larga 80 cm. e di fianco una fissa larga 100 cm.;
  • se in futuro vorrai riutilizzare le due reti potrai, non solo comporre un altro letto matrimoniale, ma anche riciclarle come reti singole, ed in caso di necessità sarà anche più facile rivenderle usate.

 

Inoltre tutte le nostre reti appoggiano su proprie gambe che possono venire tagliate in misura oppure eliminate senza alcun problema per adattarsi a qualsiasi letto pre-esistente.

 

Il letto in ferro battuto

 

E’ solitamente assemblato con fasce laterali che entrano a baionetta nelle testate, e la rete è generalmente appoggiata sopra due traverse in metallo poste orizzontalmente all’interno del letto. Le nuove reti a doghe saranno facilmente inseribili eliminando le due traverse centrali che sostengono la vecchia rete, ed appoggeranno sulle proprie stabili gambe in legno. La struttura perimetrale in ferro battuto rimarrà comunque stabile grazie agli inserti a baionetta.

 

Il letto contenitore

 

Nel caso in cui possedessi un letto contenitore a reti fisse con apertura a libro tramite il classico meccanismo a pistoncini, difficilmente sarà possibile sostituire le vecchie reti applicando reti elettriche, sarà quindi opportuno eliminare il contenitore con i suoi meccanismi (compreso il sottofondo del letto) per andare poi ad inserire delle reti elettriche che appoggeranno a terra tramite le proprie gambe.

 

Come mai? Innanzitutto perchè la rete pre-esistente potrebbe essere in metallo e saldata sul meccanismo che non sarà riutilizzabile sulla nuova rete elettrica in legno, inoltre anche ammesso di riuscire a fissare in qualche modo la nuova rete matrimoniale al meccanismo bisogna considerare che i pistoni, dimensionati per supportare l’apertura del contenitore con la rete fissa (che è estremamente più leggera rispetto a quella elettrica) non riusciranno a reggere il peso delle reti elettriche, senza poi contare il peso del materasso in lattice.

6 commenti su “Come inserire una Base Rete Elettrica in un letto pre-esistente

    1. Salve Signora Fiorenza, le verifiche sulla fattibilità dell’inserimento di una rete elettrica in un letto pre-esistente possono venire facilmente effettuate da un professionista ma anche dal cliente stesso che dovrà semplicemente misurare lo spazio interno (se è il caso levando la vecchia rete), nonché controllare che non vi siano impedimenti all’installazione della nuova rete come indicato nell’articolo. Come materasso suggeriamo il nostro Bioforma a 3 Strati.

  1. anch’io ho un classico letto matrimoniale con sotto il cassone e i due trapezi laterali con pistoncini avvitati al perimetro in metallo sostenente la rete in doghe matrimoniale.
    Vorrei non perdere il cassone (moolto comodooo!)me nel frattempo accoppiare 2 reti singole elettriche a doghe.
    Ho visto che esistono dei sistemi motorizzati testa/gambe che non hanno la motorizzazione ingombrante che si vede nelle vostre immagini.
    Le avete anche voi?
    Di che cosa si tratta,di prodotti nuovi?
    Grazie

    1. Salve Eugenio. Se si riferisce alle reti con motorizzazione nel braccino laterale, non adottiamo quel sistema per due motivi: 1) riteniamo siano sistemi troppo delicati per i nostri standard, 2) nel caso, per qualsiasi motivo, il motore si dovesse bloccare a sezioni sollevate non ci risulta che esista un metodo semplice che il cliente possa adottare per poter porre rimedio anche temporaneo alla situazione, bisogna chiamare un tecnico. Sui nostri prodotti abbiamo ricercato e montato meccaniche con caratteristiche di robustezza e nello stesso tempo semplici da manutenere nel caso di un guasto improvviso al motore. Sulle nostre reti basta aprire (a mano e con le dovute cautele) due sportellini ed il motore è libero in modo tale da continuare a dormire regolarmente sul proprio letto. Nel nostro blog può trovare altri contenuti circa le nostre meccaniche ed i nostri motori. Tornando al discorso del contenitore, sollevando lo schienale e la zona gambe avrà ancora accesso al cassone sottostante. Nel caso Le fosse venuta l’idea di mettere una rete elettrica matrimoniale (su unica struttura) sui trapezi al posto della vecchia rete, consideri che i pistoni quasi sicuramente non reggeranno il peso della rete ed anche i trapezi potrebbero non essere dimensionati per sopportarne il peso. Se una rete matrimoniale fissa può pesare 16-20 chili, la stessa rete elettrica arriva a pesarne anche 70. Per esempio la nostra rete più robusta, la Dream-Bed Extreme, in misura a singola piazza 80×190 pesa da sola 53Kg.

    1. Salve Massimo. Noi per esempio abbiamo realizzato strutture letto con cassetti e reti elettriche. Bisognerebbe verificare se il letto in questione (una volta rimossa la rete originale) ha lo spazio al suo interno per alloggiare le reti con meccanismo elettrico. Consideri che sotto le reti c’è un meccanismo che occupa un minimo di spazio, inoltre ai quattro angoli interni dovrebbero appoggiare a terra le gambe della rete. Insomma, in linea di massima potrebbe essere possibile, per poter verificare nello specifico bisognerebbe prendere le misure relativi agli spazi interni disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attenzione: per poter inviare il tuo commento devi risolvere la seguente operazione matematica (anti-spam) Hai superato il limite di tempo consentito per inserire il codice di controllo. Aggiorna il codice.