In quali materiali sono realizzati i supporti delle doghe

I supporti, anche chiamati cappucci, compongono assieme alle doghe il piano di rete e sono fissati sulla struttura perimetrale della rete inserita nel letto. Queste parti sono fondamentali per il sostegno delle doghe, in parte del materasso, e la flessibilità perimetrale del piano di rete.

 

In quali materiali possono venire realizzati?

 

Prima c’era il caucciù (o gomma naturale) si sono poi introdotti supporti realizzati in elastomeri, ossia sostanze con proprietà chimico-fisiche tipiche del caucciù, ossia con la capacità di subire deformazioni elastiche riassumendo la propria dimensione una volta ricreata una situazione di riposo, ma col vantaggio di poter essere lavorati come termoplastici e con migliori performance, migliore resistenza, ed affidabilità nel tempo.

 

I materiali più recenti

 

I supporti in elastomeri vengono quindi modellati nelle varie forme tramite estrusione o stampaggio a caldo, tra le varie tipologie che potremmo trovare sulla Rete a Doghe indichiamo:

 

Supporto Doghe in TPEE
Supporto Doghe in TPE-E

Il TPS (Thermoplastic elastomers styren basis) Stirenici SBS, SEBS le cui particolarità sono di essere morbido e asciutto al tocco, antiscivolo, con buona resistenza all’invecchiamento, simile alla gomma. Viene utilizzato per la realizzazione di maniglie, supporti di per doghe, cofanetti, canaline per cavi, soffietti, componenti elettrici. Noi utilizziamo questo elastomero sulle nostre reti Dream-Bed Classic e Dream-Bed Advance2.

 

Il TPE-E (Co-polyesters) COPE Co-Poliestere ha elevate proprietà meccaniche, è molto elastico e resistente, un buon comportamento a contatto con ozono e olio, si usa anche per realizzare borchie, supporti di alta qualità per doghe, oggetti con proprietà elastiche, raccordi a pressione. Noi utilizziamo questo elastomero sulle nostre reti Dream-Bed Infinity2, Dream-Bed Infinity Wireless2, e Dream-Bed Extreme Wireless.

 

TPU (Thermoplastic elestomers polyurethane basis) Poliuretano Termoplastico ha un’eccellente resistenza all’abrasione ed alla flessione, e si utilizza in guarnizioni per applicazioni idrauliche e pneumatiche, wheel stripes, piedini, componenti antiusura e antistrappo.

 

Il TPE / PVC (Thermoplastic elastomers vynik basis) PVC flessibile, PVC / NBR ha una buona resistenza all’invecchiamento, buon aspetto di superficie, è economico, ed ha un buon comportamento se esposto ad agenti chimici. Si utilizza primcipalmente in maniglie, tappi, e soffietti.

 

Il TPV (Thermoplastic elastomers, a combination of olefin basis and phase of vulcanized elastomer) PP / EPDM-VD vulcanizzato dinamicamente ha un buon comportamento se sottoposto a stress dinamici, è resistente alla compressione, è simile alla gomma. Si usa in guarnizioni, tappi, e impugnature.

 

Il TPE-A (Thermoplastic elestomers amide polyethers) PEBA Poliammide Termoplastica ha una buona resistenza all’usura, agli urti, e alle flessioni. Si utilizza in coperture impermeabili, soffietti, e ingranaggi silenziosi.

 

Il TPO (Thermoplastic elastomers olefin basis) PP / EPDM ha buone proprietà meccaniche a basse temperature e cattive codizioni climatiche. Si impiega per la realizzazione di maniglie, guarnizioni, e soffietti.

 

Diverse compagnie petrolchimiche producono famiglie specifiche di elastomero come: DuPont con Hytrel (TPE-E), Ticona con Riteflex (TPE-E), EG DSM con il Arnitel (TPE-E), Arkema con Pebax (TPA), Dow con Engage (TPO).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attenzione: per poter inviare il tuo commento devi risolvere la seguente operazione matematica (anti-spam) Hai superato il limite di tempo consentito per inserire il codice di controllo. Aggiorna il codice.