Reti motorizzate ed animali domestici, fate attenzione!

Animali domestici - Coniglio nanoQuanto è bello vedere scorrazzare libero per casa il nostro piccolo animaletto domestico! Ma quali attenzioni dovremmo rivolgergli quando acquistiamo una nuova rete a doghe motorizzata? Esistono controindicazioni?

 

Scopriamo insieme possibili problemi e soluzioni.

 

In linea teorica non dovrebbero esistere controindicazioni nel posizionare in camera propria una rete a doghe elettrica in presenza di un animale, tuttavia la nostra pluriennale esperienza ci suggerisce di eliminare il più possibile i cavi elettrici o quantomeno renderli inaccessbili ai nostri amici pelosi.

 

Abbiamo infatti rilevato che alcuni di loro hanno una forte predilezione per i cavi elettrici e di collegamento, che una volta rosicchiati rendono inutilizzabile il letto elettrico e possono provocare danni anche a loro, soprattutto di folgorazione quando il cavo è quello di alimentazione a 220V.

 

I cavi di alimentazione delle nostre reti a doghe elettriche, anche per questo motivo, sono dotati di una guaina in gomma particolarmente spessa e resistente ma i nostri animaletti domestici hanno molta pazienza e perizia nel rosicchiare.

 

Attenzione quindi a conigli, criceti, furetti, porcellini d’India, topolini, (spesso anche a cani e gatti) lasciati liberi per casa: anche se la maggior parte di loro è totalmente innocua, alcuni potrebbero rosicchiare i cavi di alimentazione e dei telecomandi che passano sotto al letto.

 

Se avete per casa questi animaletti, il nostro suggerimento è quello di verificare subito e molto bene se tutti i cavi elettrici delle vostre reti sono ancora perfettamente integri su tutta la lunghezza (spesso vengono rosicchiati in posizioni assolutamente invisibili), e laddove presentassero delle abrasioni cercare di impedirne l’accesso al vostro amico animale, oppure utilizzare sui cavi una sostanza che lo possa tenere lontano.

 

Adottare l’uso di un telecomando senza fili e rivestire il cavo di alimentazione con una guaina spiralata supplementare oppure un tubo protettivo per cavi di alimentazione riduce drasticamente le possibilità che il vostro amico masticatore possa provocare danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attenzione: per poter inviare il tuo commento devi risolvere la seguente operazione matematica (anti-spam) Hai superato il limite di tempo consentito per inserire il codice di controllo. Aggiorna il codice.