Come riparare gratis una rete a doghe con motori elettrici separati

Durante la vita della nostra Rete a Doghe Elettrica, soprattutto quando viene usata in maniera intensiva, può capitare che negli anni il motore si guasti. In particolare intendiamo fornire un suggerimento rapido a tutte le persone che ci contattano per risolvere la rottura del motore sulle reti a motori separati.

 

Capiamo prima com’è fatta

 

Questa tipologia di Rete a Doghe ha la particolarità di non avere un motore in monoblocco ma due motori separati, montati rispettivamente sulla zona schiena e sulla zona gambe.

 

E’ inoltre presente una piccola centralina fissata sul motore di testa (al quale è anche collegata elettricamente) da dove parte un cavetto che controlla il motore nella zona gambe. Sulla centralina sono visibili il connettore per il telecomando (tipo RJ telefonico) e quello tondo per il trasformatore di alimentazione.

 

La sezione della Rete a Doghe Elettrica che normalmente viene maggiormente utilizzata è quella a lato schiena, ed è conseguentemente quella più soggetta a guasti, così può capitare che il motore montato su questo lato usuri nel tempo il proprio ingranaggio interno iniziando a girare a vuoto (purtroppo è così, tutto ciò che gira nel tempo va in contro ad usura).

 

La soluzione

 

Se l’utilizzo della movimentazione della vostra Rete avviene principalmente per sollevare la zona dello schienale e non avete la possibilità di reperire il rapidamente pezzo di ricambio, abbiamo una buona notizia: i due motori, sono identici.

 

La sicurezza prima di tutto

 

Prima di eseguire questi interventi “fai da te” è bene ricordare che li eseguite a vostro rischio e pericolo: se non ne siete sicuri, non avete manualità, o in caso di qualsiasi altro dubbio non fatelo! Sarà necessario fare intervenire una persona esperta onde evitare danni a voi ed alle vostre cose, in ogni caso non ci riteniamo responsabili per qualsiasi danno che potreste aver causato eseguendo questi suggerimenti.

 

Non disponiamo di ricambistica Hettich Mosys.

 

Sarà possibile quindi ripristinare la funzionalità dello schienale senza la necessità di reperire alcun ricambio ma semplicemente invertendo i due motori, ossia, portando il motore dello schienale ormai usurato nella zona delle gambe e prelevando il motore della zona gambe per montarlo sullo schienale.

 

Come invertire motori Rete a Doghe Elettrica

 

Una volta invertiti i motori sarà necessario posizionare la piccola centralina nuovamente sul motore a lato spalle (la centralina è applicata a pressione ed anch’essa scollegabile) e si otterrà una rete con lo schienale nuovamente funzionante.

 

La contropartita sarà quella di aver invertito il difetto, quindi sarà perso il funzionamento della zona gambe, la cui movimentazione potrebbe comunque non interessarvi, ed aver riportato gratuitamente e senza la preoccupazione della ricerca del pezzo di ricambio (cosa che nel frattempo sarà sempre possibile fare in tutta calma per poter ripristinare anche la zona gambe).

 

Cerchi i ricambi?

 

Se stai cercando ricambi per questo tipo di motorizzazione, noi purtroppo non ne abbiamo e non ti possiamo aiutare, tuttavia potrai rivolgerti con fiducia a chi ti ha venduto la rete a doghe che potrà fornire tutte le informazioni necessarie.

 

Se vuoi approfondire l’argomento puoi trovare il testo integrale nelle dispense della nostra Guida alle Reti a Doghe Gratuita con l’elenco completo dei suggerimenti.

2 commenti su “Come riparare gratis una rete a doghe con motori elettrici separati

  1. Buona Sera, ho un letto singolo con due motori. il motore della spalliera non scende più, Quindi è rotto?
    guardando le Vostre immagini sono identiche al motore del mio letto. Si può avere solo un motore? Quanto costa? Salve da Giuseppe Evandri

    1. Buona sera gentile Giuseppe.
      Purtroppo non disponiamo di questa ricambistica Hettich Mosys, è necessario rivolgersi dov’è stato acquistato il prodotto.

      Riporto dall’articolo: “Se stai cercando ricambi per questo tipo di motorizzazione, noi purtroppo non ne abbiamo e non ti possiamo aiutare, tuttavia potrai rivolgerti con fiducia a chi ti ha venduto la rete a doghe che potrà fornire tutte le informazioni necessarie.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attenzione: per poter inviare il tuo commento devi risolvere la seguente operazione matematica (anti-spam) Hai superato il limite di tempo consentito per inserire il codice di controllo. Aggiorna il codice.