Risposte alle domande più frequenti sui materassi

Play

Oggi rispondo ad alcune tra le domande che mi vengono rivolte più di frequente sui materassi.

Guardando il video e leggendo questo articolo scoprirai:

  • qual’è la misura standard di un materasso matrimoniale;

  • come prendere le misure del il materasso per il tuo letto;

  • qual è il materasso più duro, e come deve essere un buon materasso;

  • come capire se il materasso è troppo duro per te, e cosa fare se il materasso è troppo duro.

 

Iscriviti al mio canale YouTube
non perderti tutti i nuovi video e gli aggiornamenti!

 

FAQ: risposte alle domande frequenti sui materassi

 

Qual’è la misura standard di un materasso matrimoniale?

In Italia il materasso matrimoniale ha una misura standard di 160X200 cm. oppure 160X190 cm.

 

Nel mondo le misure in lunghezza e larghezza sono piuttosto eterogenee e potresti anche trovarle combinate tra loro.

 

Ad esempio la misura del materasso a due piazze può variare partendo da 140X190 cm. fino a 180X200 cm. circa del Queen Size e del King Size, possiamo arrivare fino alle gigantesche misure di 274X274 cm. del formato Alaskan King Bed sul quale vediamo apparire anche un terzo cuscino.

 

Se desideri approfondire l’argomento ti consiglio di guardare il mio video intitolato “Letto QUEEN Size, KING size, e altre MISURE”. Otterrai informazioni molto più specifiche.

 

Letto QUEEN Size KING size e altre MISURE

 

Come prendere le misure per il materasso?

Le misure del materasso vanno rilevate dalla rete del letto sul quale lo dovrai utilizzare.

Per prendere le misure del materasso devi misurare in lunghezza ed in larghezza il piano di rete escluso il giro letto. Quelle saranno le misure del tuo materasso.

 

Per esempio, se la tua rete ha una misura di 160×200 cm. anche il tuo materasso dovrà avere la stessa misura, cioè 160×200 cm.

 

Per la misura in altezza del materasso ti suggerisco invece di non scendere mai sotto i 18-20 cm.

 

Considera che l’altezza adeguata per un letto con materasso, è quella che ti permette di sederti sul bordo del letto con le gambe perfettamente piegate a 90 gradi ed i piedi completamente appoggiati a terra.

 

Se sedendoti sul bordo del letto i talloni restano sollevati significa che sei su un letto troppo alto rispetto alla tua statura. Mentre se i piedi sono completamente appoggiati a terra ma le ginocchia rimangono piegate meno di 90 gradi significa che il letto per te è troppo basso.

 

MATERASSI A TREVIGLIO: Belli ma… TROPPO COMODI!

 

Qual’è il materasso più duro?

Il materasso più duro, secondo la mia esperienza e dal mio punto di vista, è il materasso in gomma rigida.

Al secondo posto, come livello di durezza, ci pizzerei il materasso in lana.
Ed al terzo poso il materasso a molle Bonnel.

 

Attenzione però: più duro non significa necessariamente che sia anche il più scomodo, perché qualcuno potrebbe avere l’esigenza di riposare su un materasso rigido. E poi considera che la sensazione di comodità è assolutamente soggettiva.

 

Come deve essere un buon materasso?

Un buon materasso è quello che rispetta la curvatura naturale della tua colonna vertebrale, quindi con una portanza differenziata in base alle varie zone del corpo. Per esempio, più rigido sul bacino e più morbido nella zona spalle.

 

Devi sapere che ogni persona ha necessità diverse e specifiche, ed è per questo motivo che esistono moltissime tipologie di materasso.

 

Per cui, come un buon paio di lenti potrebbe non essere adatto a te se non è della gradazione giusta, anche un buon materasso potrebbe non garantirti un riposo corretto se non è adatto alle tue esigenze.

Esigenze che di solito puoi conoscere solo tu, oppure il tuo medico ortopedico.

 

Come capire se il materasso è troppo duro?

È facile capire se il materasso è troppo duro, soprattutto dopo i trenta, quarant’anni. Archiviata la prima parte della vita dove di norma si riesce a dormire un po’ ovunque, se non hai particolari problemi fisici e alla mattina ti svegli pieno di dolori alle spalle ed al bacino, è possibile il tuo materasso sia diventato duro.

 

Per esempio, alcuni materassi in lattice nel corso degli anni perdono volume e tendono a diventare particolarmente duri. Allora potresti iniziare a riposare male e ad accusare dolori al risveglio. Probabilmente significa che il materasso è da cambiare.

 

Cosa fare se il materasso è troppo duro?

Se il tuo materasso, per te è troppo duro, lo devi cambiare.
Non hai alternativa perché non c’è nulla che tu possa fare per ammorbidire un materasso troppo duro.

 

Comunque, sul mio canale YouTube trovi un’intera Playlist con tanti video sui materassi che contengono tutti i miei suggerimenti per aiutarti a risolvere i tuoi problemi risparmiando tempo e fatica.

Ricorda solo, nel caso volessi iscriverti al mio canale YouTube, che per poter venire avvisato sui nuovi contenuti potrai attivare anche la campanella.